codice seraphinianus_dammilvia

 

 

 

 

 

(di Mirko De Frassine) – Abbiamo parlato in altri post dei manoscritti che nella storia hanno fatto scalpore rivelando informazioni ancor oggi fuori dal comune. Parliamo del famoso manoscritto di Voynich, risalente al 1400 e conservato a Yale, che ancora oggi resta un mistero. Il suo linguaggio asemico, ossia intraducibile nei linguaggi conosciuti, ancora tiene occupati ricercatori e studiosi di tutto il mondo. Il contenuto del manoscritto vanta immagini di piante sconosciute e non solo, facendo pensare ad atmosfere fuori del pianeta Terra.

 

Un libro invece pubblicato da un artista italiano che ha fatto scalpore non solo in Italia è il Codice Seraphinanus, scritto tra il 1976 e il 78 e ricorda molto il manoscritto di Voynich. Su internet è possibile scarica la versione pdf con le illustrazioni tutte particolari del codice. Anch’esso è stato scritto con un linguaggio indecifrabile e ha attirato l’interesse di personaggi del calibro di Calvino che ne hanno apprezzato la qualità!